Martina Moyola Espen, Valeria Pinti - Il paradosso della sfinge Visualizza ingrandito

Martina Moyola Espen, Valeria Pinti - Il paradosso della sfinge.

078

Nuovo

Romanzi Nulla Die, 137 pagine.

Maggiori dettagli

14,00 €

Dettagli

«Signor Presidente, mi rivolgo alla S.V. Ill.ma per esporre il mio caso pietoso. Vengo ai fatti: rimasi incinta del mio fidanzato, lui non voleva saperne della creatura e così, dopo avermi suggerito di abortire, non si fece più vedere. Disperata e senza il supporto di nessuno diedi alla luce una bambina il 13/10/1984. Non ricordo se mi fu chiesto di riconoscere la bambina. Non ricordo come andarono le cose. Potei vedere la bambina solamente per pochi minuti dopo essermi ripresa dall’anestesia totale alla quale ero stata sottoposta. Mi rendo conto sia passato molto tempo dalla nascita, ma vorrei avere la possibilità di avere mia figlia e crescerla. Ora sarebbe economicamente possibile crescerla, per me e per la mia famiglia, e assicurarle una vita dignitosa.»

Martina Moyola Espen, nata in Trentino 34 anni fa, ha vissuto a Dublino e ora vive in Svizzera con la famiglia. Sta ultimando, in Italia, gli ‘studi storici e filologici letterari’.

Valeria Pinti, 36 anni, romana, vive a Zurigo. Ha una laurea in fisica e un dottorato in scienze ambientali. Autrice di numerosi saggi scientifici, con Nulla die ha pubblicato il romanzo Ada.

Recensioni

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi una recensione

Martina Moyola Espen, Valeria Pinti - Il paradosso della sfinge.

Martina Moyola Espen, Valeria Pinti - Il paradosso della sfinge.

Romanzi Nulla Die, 137 pagine.

Scrivi una recensione