Dario Leone - Identità liquida, disagio solido Visualizza ingrandito

Dario Leone - Identità liquida, disagio solido

122

Nuovo

Nuovo Ateneo, 113 pagine.

Isbn: 9788869152122

Maggiori dettagli

13,00 €

Dettagli

Nel mondo liquido l’identità sembra una cassetta di attrezzi monouso e slegati tra loro. In meno di un anno il “cittadino globalizzato” può cambiare molti lavori e attraversare svariati ruoli sociali. Al termine della sua esistenza sarà difficile capire chi e cosa sia stato per sé, per gli altri e per la defunta dimensione collettiva. 

Se l’identità assume i connotati sfuggenti dell’assenza di significato, la solidità diventa un disagio non più transitorio ma perno granitico della personalità.

Riconoscere sé stessi e gli altri come vittime sconfigge la frammentazione dei rapporti sociali grazie all’idea di un mondo diverso. Idea espropriata dal Capitalismo globalizzato.

Dario Leone, sociologo specializzato in ricerca sociale, politiche della sicurezza e criminalità, si occupa dei cambiamenti politico-culturali e dei mutamenti nei sistemi socio-relazionali.

Ha pubblicato Le gabbie sociali della Globalizzazione (Susil, 2014), L’amore ai tempi della Globalizzazione (Aracne, 2017) e collabora con vari periodici.

La prefazione è di Massimo Zamboni, compositore e chitarrista di CCCP-Fedeli alla linea, CSI-Consorzio suonatori indipendenti e scrittore con Einaudi.

Recensioni

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi una recensione

Dario Leone - Identità liquida, disagio solido

Dario Leone - Identità liquida, disagio solido

Nuovo Ateneo, 113 pagine.

Isbn: 9788869152122

Scrivi una recensione