Gian Maria Zapelli - Il silenzio tra le parole Agrandir l'image

Gian Maria Zapelli - Il silenzio tra le parole

962

Nouveau

iCanti Nulla Die, 79 pagine.

Isbn: 9788869152962.

La collana I Canti della Nulla die celebra la regina della letteratura in ogni epoca: la poesia.
L’editore vi presenta dieci volumi alla volta. Il primo numero, Sussurri, ospita i libri di dieci poeti
contemporanei.

Plus de détails

11,00 €

Ajouter à ma liste

En savoir plus

Le parole cercano ciò che si sottrae e si custodisce nel silenzio: le sorprese dei dettagli, le pieghe che rimangono nei sentimenti, lo scarto, il residuo nel quale l’esperienza rivela la sua intimità. 

La poesia è allora particella, frammento: non trama che si dilunga, ma episodio del sentire. Il costrutto poetico non cerca durata, ma si esaurisce in poche righe. Perché il silenzio ha bisogno di respiro e discrezione, senza mostrare, ma solo ospitare. 

La ricerca scava nell’esperienza introspettiva dell’io e del tu, che diventa il noi del tempo condiviso, dell’amore. La vita che si rivela non è piena, completa, dai perimetri intensi delle emozioni forti. È scorcio di consapevolezze, di riconoscimenti, che compongono con discrezione le occasioni nelle quali si scorge un senso. 

Gian Maria Zapelli (1960) vive a Lecco. Ha pubblicato Senza Rammarico (Manni, 2011), Prosodie dell’anima (Manni 2015). E numerosi libri dedicati allo sviluppo emotivo e relazionale: Penelope, don Chisciotte & co. (Etas 2003), Esercizi di coraggio (Etas 2005) Cambiamenti incantevoli (Raffaello Cortina 2010), Diamoci del noi (Egea 2013), Dizionario sentimentale (Vita Activa 2019).

Avis

Aucun commentaire n'a été publié pour le moment.

Donnez votre avis

Gian Maria Zapelli - Il silenzio tra le parole

Gian Maria Zapelli - Il silenzio tra le parole

iCanti Nulla Die, 79 pagine.

Isbn: 9788869152962.

La collana I Canti della Nulla die celebra la regina della letteratura in ogni epoca: la poesia.
L’editore vi presenta dieci volumi alla volta. Il primo numero, Sussurri, ospita i libri di dieci poeti
contemporanei.

Donnez votre avis