• Copertina del libro  di  Massimo Conti -  Edizione Nulla Die

    Massimo Conti – Oplàkebab

    0

    Ahamed Rishcaudinarom è proprietario dell’OplàKebab. La moglie Myriam e i figli Rahmaan, Retia, e Christho lo raggiungono, via mare, su di un barcone. Qualche tempo dopo, arriva anche il loro nonno. Nella cittadina dove vivono si deve eleggere il nuovo sindaco. Uno dei due contendenti è una donna, a capo di un partito xenofobo. Rahmaan s’innamora, ricambiato, di Giulia figlia della candidata sindaca: la relazione è osteggiata dai genitori di lei. L’attività della kebabberia procede bene, ma tutto si complica quando, a pochi metri dell’OplàKebab, apre la norcineria Viva il Maiale! Di lì a poco entrambi i locali subiscono atti di vandalismo compiuti dai misteriosi VE.R.Z.A. Sarà compito di Rahmaan e degli amici Aarif e Polpetta scoprire i colpevoli, mentre la campagna elettorale entra nel vivo. Anche l’imam della comunità mussulmana ha i suoi grattacapi: per trasformarla in moschea è in procinto di acquistare l’area dove sorge un chiesa in rovina che fa gola a uno speculatore immobiliare senza scrupoli.

     

    Un romanzo dove si ride molto seriamente.

     

    Massimo Conti, sociologo e scrittore italiano, vive in provincia di Pesaro-Urbino. Ha pubblicato due saggi sul cinema e quattro romanzi.

    18,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Massimo Pisetta -  Edizione Nulla Die

    Massimo Pisetta – Rosso Teroldego

    0

    Il rosso è per antonomasia il colore del sangue, questa linfa vitale che scorre nelle nostre arterie e viene comunemente associata con un fatto violento o criminale o, di contro, con un’appassionata relazione amorosa. Ebbene, in questo romanzo, il terzo che vede come protagonista il commissario Frizzera, questi due eventi antitetici vanno a intrecciarsi, rendendo assai arduo il compito dell’investigatore trentino impegnato in un caso di difficile soluzione.

    E il Teroldego? La vicenda si svolge nella Piana Rotaliana, fra Mezzocorona e Mezzolombardo, e qui il Teroldego è una cosa sacra.   

    Massimo Pisetta, nato a Trento nel 1957, è autore di “Il volo dell’albatros” (2008), “Lungo il filo d’un sottile equilibrio dettato dalle fasi lunari” (2009),  “Gioco di speccchi” (2011). 

    Con Nulla die pubblica la saga del commissario Frizzera: “Il caso del motociclista” (2013), e “Due inchieste del commissario Frizzera” (2015)

    19,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Massimo Pisetta -  Edizione Nulla Die

    Massimo Pisetta – Scacco a Frizzera, le inchieste del commissario Frizzera

    0

    In questa inchiesta, totalmente ambientata nel capoluogo trentino, il commissario Frizzera viene sfidato in una virtuale partita a scacchi da un ignoto e crudele assassino. 

    La posta è alta, anzi altissima, addirittura la vita del commissario stesso. 

    In una vicenda dai mille colpi di scena, il talento investigativo di Frizzera, coadiuvato per l’occasione dal capitano dei RIS Ferrero, è messo a dura prova, regalandoci un finale avvincente di altissima suspence e dall’esito incertisssimo. 

    Massimo Pisetta, nato a Trento il 31/03/1957, è autore di Il volo dell’albatros (2008), Lungo il filo d’un sottile equilibrio dettato dalle fasi lunari (2009), Gioco di specchi (2011). 

    Con Nulla die pubblica la saga del commissario Frizzera: Il caso del motociclista (2013), Due inchieste del commissario Frizzera (2015), Rosso Teroldego (2016). 

    Per gli interessati: pagina Facebook “Il Trentino fra le pagine di Massimo Pisetta”.

    16,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Massimo Triolo -  Edizione Nulla Die

    Massimo Triolo – Due ali di fiamma

    0

    Due ali di fiamma è la sintesi di anni di cimento poetico e la summa della raffinata cifra stilistica e contenutistica dell’autore. Una silloge vivida e icastica, in bilico tra deriva e riscatto.

     

    Massimo Triolo nasce ad Arezzo il 18/08/1977. Pubblica: Due chiacchiere con il diavolo, Zona; In ritardo sulla scena, Akkuaria; Acini di sangue, Ensemble; Occhio e assenza, Raffaelli; Trilogia dell’estasi, Transeuropa (scritto a quattro mani con G. Tocci). Vince il premio Officina Letteraria di Ensemble editore. È primo al Concorso nazionale Insanamente organizzato dalle AUSL nazionali e da Raffaelli editore. Sono uscite, nel prestigioso Almanacco della poesia e dei poeti contemporanei di Raffaelli, sue liriche inedite. Col testo teatrale Il conflitto ha menzione speciale nel premio indetto dalla rivista Sipario. Collabora a Teatro contemporaneo e Cinema e col Corriere dello spettacolo. Ha curato traduzioni dal rumeno di liriche di Stefan Mocanu, di cui è edita da Transeuropa la raccolta Ossa di luce. Sono comparsi su Il manifesto e su Il Giornale, articoli a lui dedicati. La Battana ha pubblicato sue poesie e racconti.

    16,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Massimo Triolo -  Edizione Nulla Die

    Massimo Triolo – Innocenza e altre deviazioni

    0

    È la ricostruzione diacronica di un passato nel segno di condotte distruttive e autodistruttive. Essa passa in tutto il suo arco per la narrazione che della propria vita il protagonista, Joel, offre all’attenzione di un giovane psichiatra che si prende cura di lui dopo un suo tentativo di suicidio e il conseguente ricovero. Una Recherche “clinica” permeata dal perverso e rivelatrice della precoce “perdita d’innocenza” che il protagonista sostiene essere a monte della sua decisione di togliersi la vita. Il nichilismo che caratterizza l’esistenza di Joel viene progressivamente in luce nel racconto di dissipazioni e drammi, relazioni – deviate e non – nelle quali sembra spirare senza eccezione un gelido senso di fatalità.

     

    Massimo Triolo nasce ad Arezzo il 18/08/1977.

    Fra le sue opere: Due chiacchiere con il diavolo, Zona; In ritardo sulla scena, Akkuaria; Acini di sangue, Ensemble; Occhio e assenza, Raffaelli; Trilogia dell’estasi, Transeuropa (scritto con G. Tocci); Due ali di fiamma, Nulla Die.

    12,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Massimo Triolo -  Edizione Nulla Die

    Massimo Triolo – Le forme del visibile

    0

    La poesia di Massimo Triolo si fa qui lucidissima e fortemente evocatrice, vessillifera di luce anche quando l’ombra sembra prevalere su tutto.

    Il titolo rimanda a una cristallina forma di evidenza non conseguita attraverso lo scavo e l’interiorizzazione, ma figlia di uno spontaneismo creativo che la riconduce all’urgenza concreta di più di una vita, ovvero di tutte le vite che l’autore chiama a testimonianza per descriversi narrandole.

    Lo stile ha ritmi impeccabili e l’essenziale non è mai stato tanto ricco e conchiuso.

     

    Massimo Triolo nasce ad Arezzo il 18/08/1977. Pubblica le sillogi poetiche: Due chiacchiere con il diavolo, Zona; In ritardo sulla scena, Akkuaria; Acini di sangue, Ensemble; Occhio e assenza, Raffaelli; Trilogia dell’estasi, Transeuropa (scritto a quattro mani con G. Tocci); Due ali di fiamma, Nulla Die. Sono di recente uscita un suo romanzo dal titolo Innocenza e altre deviazioni, Nulla Die; e la raccolta di racconti Raso rosso, Eretica.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Massimo Triolo -  Edizione Nulla Die

    Massimo Triolo – Luce della mia tenebra

    0

    Una vicenda a forma mandalica che attraverso le esperienze del protagonista e i suoi ricordi compromessi conduce in una realtà crepuscolare e enigmatica. Anna, misteriosa ragazza conosciuta da Andrea, così pare, nell’arco di un solo giorno, è per questi guida e luce incerta di ricerche ossessive mosse da motivi esistenziali e dal fervente desiderio di rivederla, in un viaggio doppio: fattuale e simbolico (attraverso la conquista di una nuova consapevolezza di sé). Il romanzo forma una dilogia con Innocenza e altre deviazioni; ma nonostante un ideale contrappunto di dettagli e simboli, essi sono due diverse declinazioni di percorsi di deriva: una in Italia, l’altra negli Stati Uniti, una dal finale lene, l’altra drammatico.

     

    Massimo Triolo (Arezzo, 18/08/1977) pubblica le sillogi poetiche: Due chiacchiere con il diavolo, Zona, 2005; In ritardo sulla scena, Akkuaria, 2012; Acini di sangue, Ensemble, 2017; Occhio e assenza, Raffaelli, 2018; Trilogia dell’estasi, Transeuropa, 2019; Due ali di fiammaLe forme del visibile, Nulla Die, 2020. Sono dello stesso anno il romanzo Innocenza e altre deviazioni, Nulla Die; e i racconti Raso rosso, Eretica.

    15,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Massimo Triolo -  Edizione Nulla Die

    Massimo Triolo – Nero

    0

    Nero – titolo che sta a indicare una sorta di lutto dell’identità – è un vero saggio di raffinatezza poetica, non un mero esercizio di stile, ma un mosaico di poesie che seguono un loro filo rosso e possono comunicare le une con le altre esattamente come se facessero parte di un unico corpus tematico di cui la silloge offre, con precisione quasi scultorea, una raffigurazione in cui il poeta stesso è in dialogo con parti di sé stesso e del tutto che la sua anima abita, con inquieto e problematico statuto di esistenza.

     

    Massimo Triolo (Arezzo 18/8/1977) pubblica le sillogi poetiche: Due chiacchiere con il diavolo, Zona, 2005; In ritardo sulla scena, Akkuaria, 2012; Acini di sangue, Ensemble, 2017; Occhio e assenza, Raffaelli, 2018; Trilogia dell’estasi, Transeuropa 2019; Due ali di fiamma e Le forme del visibile, Nulla Die 2020. Sono dello stesso anno il romanzo Innocenza e altre deviazioni, Nulla Die e i racconti Raso rosso, Eretica. Esce per Nulla Die, nel 2021, il suo secondo romanzo Luce della mia tenebra.

    12,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Mastroberti -  Edizione Nulla Die

    Mastroberti – Cupio Dissolvi

    0

    Il giovane Luca scopre che gli è sparita una caviglia. La novità è scioccante per tutti; soltanto il padre lo accetta come un fatto lungamente atteso, mentre il dottor Pinzi non gli dà alcuna impor- tanza. Quale oscura verità si nasconde dietro la dissoluzione – che presto si rivela progressiva e inarrestabile – di Luca? Dieci personaggi si alternano nel ruolo di narratore – amici e familiari, oltre allo stesso “malato”. Ognuno indaga il problema da un differente punto di vista, cercando di definire le cause della patologia e scongiurarne gli effetti, o nella veste di testimoni involontari di una scoperta aberrante. L’unica speranza sembra una clinica specializzata, in Svizzera; un luogo di camuffamenti, intriso di cinismo beffardo, non privo di carità, di presenze compassionevoli: forse l’unico sollievo possi- bile in vita, l’unico conforto per il fallimento di un percorso esistenziale e artistico. Pierfrancesco Mastroberti ha pubblicato con lo pseudonimo di Giovanni Monte i romanzi L’indi- ziato allo specchio (Rusconi), Il terremoto particolare di Antonio M. (Meligrana), e con il suo nome Io sono il Presidente (Il Seme Bianco).

     

     

    13,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Mathias Pds -  Edizione Nulla Die

    Mathias Pds – Sulla bocca di nessuno

    0

    Ho trascorso dieci anni della mia esistenza a divulgare poesia tra i muri delle città. Pitturare lo spazio urbano a disposizione è diventata una pratica alquanto diffusa al giorno d’oggi. L’idea è la stessa che spinge i writers e gli artisti di strada a mobilitarsi, ovvero emancipare la creatività rendendo fruibile, tra le vie, il risultato del proprio estro. Ho trascorso dieci anni della mia esistenza così, cercando di non prestare orecchio a quella flebile voce che durante l’arco degli ultimi anni mi ha permesso di comprendere, con maggiore lucidità, ciò che desideravo davvero, ovvero scrivere (e non necessariamente sulle superfici verticali della città). Ho riscoperto dunque il fascino della carta, e l’arte di saper brandire, con orgoglio, la penna dello scrittore.

    Mathias PdS, classe 1990, è un poeta di strada italiano. Nel 2012, insieme a Ivan Tresoldi e ad altre realtà collegate al mondo dell’arte di strada, fonda a Milano il movimento di poesie di strada. Il fine è quello di promuovere la poesia scrivendola sui muri, riportandola tra la gente.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Matilde Di Franco -  Edizione Nulla Die

    Matilde Di Franco – La luce negli occhi

    0

    Un’ombra di oscurità sfida un’esistenza piena di luce e ne annebbia la gioia. La ricopre subito con una patina di freddezza e di astio. Ma l’intervento della voce calda di Agata rimuoverà presto l’arida scorza che minaccia Alessandro: con la parola tornerà a illuminarne la vita che si dipana in un insolito romanzo composto di undici racconti indipendenti. E il prodigio di una terra di luce, la Sicilia, rimarrà impresso nel cuore di chi legge e di chi ascolta. Matilde Di Franco, laureata in filosofia a Palermo, vive e insegna in Sicilia dove ambienta le sue Opere.

    18,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Matilde Serao -  Edizione Nulla Die

    Matilde Serao – Il ventre di Napoli

    0

    “…Hanno trent’anni e ne dimostrano cinquanta, sono curve, hanno perso i capelli, hanno i denti gialli e neri, camminano come sciancate, portano un vestito quattro anni, un grembiule sei mesi.

    Non si lamentano, non piangono: vanno a morire, prima di quarant’anni, all’ospedale, di perniciosa, di polmonite, di qualche orrenda malattia. Quante ne avrà portate via il colera!”

    Il Ventre di Napoli, come scrive la stessa Serao nell’introduzione, si compone di tre parti: la prima, scritta nel 1884, in seguito all’epidemia di colera che colpisce la città; la seconda e la terza, vent’anni dopo. Nella seconda parte, in modo particolare, la Serao mette a confronto la città del 1884 e quella del 1904 per analizzare i cambiamenti prodotti dallo “sventramento” decretato dal governo Depretis. L’opera è un reportage appassionato, e non enfatico,  sulle ferite non sanate della città, sulle condizioni miserrime, sulle abitudini, sulle grandi virtù e sui vizi del popolo napoletano.

     

    Questa edizione presta grande attenzione filologica al testo e propone una veste grafica e redazionale particolarmente curata.

    11,00 
    Aggiungi al carrello