• Copertina del libro  di  Michele Ambrosini -  Edizione Nulla Die

    Michele Ambrosini – Viaggi, amori e qualche birra di troppo

    0

    Nonostante le dimensioni ridotte, questa raccolta è frutto di una gestazione piuttosto lunga, maturata nel corso dei vent’anni dell’autore. Il risultato è una sorta di diario di bordo di un viaggio che lo porta dalla periferia milanese al quartiere parigino di Montmartre. Un percorso segnato dalla dicotomia tra il desiderio costante di viaggiare e il bisogno di trovare un rifugio sicuro e creare legami duraturi.

    Il desiderio d’evasione, la scoperta di luoghi e sensazioni e la ricerca della stabilità: temi in cui si possono riconoscere molte persone che hanno attraversato i vent’anni, a patto di aver cercato di viverli pienamente.

     

    Michele Ambrosini, nato e cresciuto a Milano, inizia ad amare la poesia da adolescente, grazie a Les Fleurs du Mal di Baudelaire. La poesia, insieme ai viaggi, diventa il filo conduttore della sua vita. Durante gli studi e dopo aver conseguito una laurea in Lingue e Letterature Straniere con una tesi su Rimbaud, continua a fare i lavori più disparati e a viaggiare, prima di mettere radici a Parigi, nel quartiere di Montmartre. Questa è la sua opera di esordio.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Michele Tarzia -  Edizione Nulla Die

    Michele Tarzia – Foglia d’ombra

    0

    oglia d’ombra è un’elegia alla natura. Un poema in versi e prosa che decanta, in chiave contemporanea, la bellezza del creato. Un romantico – seppur critico – dialogo con madre Terra, attraverso cui emergono i lati più nefasti del suo rapporto con l’uomo. Un poema – questo – che si può descrivere con il termine tedesco Waldeinsamkeit, ovvero: perdersi da soli nella natura e creare una connessione con essa, contemplandola.

     

    Michele Tarzia è nato a Vibo Valentia nel 1985. Si occupa di cinema e parole. Filmmaker attivo sin dal 2010, i suoi film sono stati presentati in molti festival di cinema. Nel 2019 esce il suo primo libro di poesie Elogio alla solitudine dello sguardo (Nulla Die), una silloge incentrata sullo sguardo come atto di rivoluzione. È docente di laboratori e seminari sul cinema. Vive e svolge il suo lavoro a Reggio Calabria.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Nicholas Patrono -  Edizione Nulla Die

    Nicholas Patrono – Torino Nera

    0

    L’efferato omicidio di un prete sconvolge Torino. Il caso viene affidato all’ispettore Claudio Trani, uomo duro e dal passato tormentato. Il delitto colpisce Claudio in modo particolare perché suo fratello minore, Marco, è un prete.

     

    Affiancato dal collega e amico di sempre, il viceispettore Michele Corsino, e dall’agente Deborah Valli, appena rientrata da una sospensione dal servizio, Claudio si trova coinvolto in un’indagine oscura e torbida, in cui il Diavolo si nasconde in piena vista.

     

    Nicholas Patrono è nato nel 1995 e vive a Rimini. Laureato in Psicologia Criminologica e Forense all’Università di Torino, insegue da sempre la grande passione della sua vita, la scrittura. Questo romanzo, ambientato nella città che per due anni è stata la sua seconda casa, è il suo esordio assoluto.

    18,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Basile -  Edizione Nulla Die

    Paolo Basile – Il suicidio delle nuvole

    0

    Il cielo è uno solo, ma ogni paese o città ha un cielo diverso.

    Gli uccelli che volano in alto sono gli stessi, i venti che soffiano nel mezzo sono gli stessi, le strade che s’intrecciano sotto il suo peso sono le stesse, ma ogni persona vede un cielo diverso.

    Le nuvole, quando possono, lo vestono con le loro stupide forme. Altrimenti, se non fosse per loro, il cielo sarebbe sempre nudo.

    Ci sono posti però dove il cielo non ha nuvole.

    Paolo Basile è originario della Puglia e vive a Londra dove, oltre a scrivere libri, compone canzoni. 

    Il suicidio delle nuvole è il suo romanzo d’esordio.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Di Cristofaro -  Edizione Nulla Die

    Paolo Di Cristofaro – Figli di un verso minore

    0

    Pensieri e versi che, come ideali imbarcazioni, ci fanno salpare l’oceano delle passioni, sentimenti ed emozioni, in un desiderio, forse utopico, di profonda unità di tutto il genere umano.

    …il vuoto di un aggettivo,

    da sempre dimenticato,

    che satura

    ogni parola immaginabile.

    Paolo Di Cristofaro, nato a Roma il 15 novembre 1960, è un appassionato poeta che suona la chitarra. Solo negli ultimi anni ha cominciato a condividere le sue poesie, conseguendo risultati lusinghieri di pubblico e di critica con ottimi piazzamenti e premi in diversi concorsi letterari.

    Prima di Figli di un verso minore ha pubblicato il romanzo Pensieri di superficie (Cavinato) e le raccolte poetiche Fiori dal tunnel (Arduino Sacco), La costruzione di un’anima (BZBooks).

    10,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Francesco Reitano -  Edizione Nulla Die

    Paolo Francesco Reitano – Sino alla fine del mondo

    0

    Desaparecidos senza patria

    senza remi,

    senza timore

    e andiamo veloci

    contra aquam remigare.

    Paolo Francesco Reitano è nato a Trieste nel 1996 e vive a Catania. ​Per Nulla Die​ ha pubblicato​ il romanzo​ Tra Dublino e Piazza Maggiore (2016) e​ la silloge poetica​ Torno a cercarti (2017).

    Sino alla fine del mondo è il suo terzo libro.

    10,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Francesco Reitano -  Edizione Nulla Die

    Paolo Francesco Reitano – Torno a cercarti

    0

    Paolo Francesco Reitano vive a Catania. Ha esordito a diciannove anni con il romanzo “Tra Dublino e Piazza Maggiore” (2016) pubblicato da Nulla Die. 

    “Torno a cercarti” è la sua prima raccolta di poesie: reca in versi il flusso di pensieri, profondo e avvincente, che ne ha caratterizzato il promettente esordio.

    9,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Francesco Reitano -  Edizione Nulla Die

    Paolo Francesco Reitano – Tra Dublino e Piazza Maggiore

    0

    Dimmelo, si può? 

    Tu dalle mille magie e sorprese. 

    Fuggo lontano, mi segui? 

    Li senti i miei passi, sei pronta a correre? 

    Sei forse tu la mia meta? 

    Ne vale la pena? 

    Paolo Francesco Reitano è nato a Trieste nel 1996 e vive a Catania, città in cui è cresciuto.

    Studia Economia, suona il pianoforte, scrive articoli e ha fondato un’associazione civica per la tutela del territorio catanese.

    Tra Dublino e Piazza Maggiore è il primo romanzo che pubblica.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Iasevoli -  Edizione Nulla Die

    Paolo Iasevoli – Il paese dei pendoli

    0

    San Melario è un piccolo paese italiano dove la vita oscilla tra il bar, la chiesa e la spiaggia. Fino a un mattino in cui un impiccato senza nome viene scoperto a penzolare dal platano più alto del parco, attirando una folla eccitata. Tutti si chiedono chi si sia appeso questa volta, rinnovando quella che sembra essere un’antica tradizione locale. Accorrono i giovani, che sognano di fuggire da un paese che li incatena a un luogo e a un tempo sempre uguali. Gli adulti, che progettano nuove vite sapendo già di non poterle vivere per mancanza di tempo o volontà. I vecchi, che ricordano epoche remote, accarezzandone le visioni in silenziosa immobilità. E infine i folli, sempre fuori da un tempo al quale non appartengono e da uno spazio incapace di contenerli. È un mare di vite, a ognuna delle quali è dedicato un capitolo e le cui prospettive s’intrecciano e contraddicono tra vizi, abitudini e segreti. Pezzo dopo pezzo, la loro vera natura svelerà il volto nascosto e terribile del paese e la sua storia proibita.

    Benvenuti nel Paese dei Pendoli, preparatevi a oscillare.

    Paolo Iasevoli è uno scrittore italiano, www.iasevoli.com è il suo sito personale.

    15,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Venditti -  Edizione Nulla Die

    Paolo Venditti – I brividi hanno sempre ragione

    0

    Dopo una gestazione lunga trent’anni che va dall’adolescenza all’età adulta, Paolo Venditti esordisce con l’opera prima, I brividi hanno sempre ragione, testimonianza del personale viaggio di un animo irrequieto, tra amori tormentati, stagioni in sacrificio alla cicala e virtù che si mescolano ai vizi. Gli ambienti e il linguaggio sono quelli della metropoli, cruda e disincantata, dove non mancano un’amara riflessione sul sociale e sulla fragilità umana, uno scanzonato cinismo e cadute a picco nel buio di vicoli pregni di spiritualità; e come fosse brezza marina tra i palazzi, così si muove l’ironia tra queste righe, antidoto alla sventura finanche a ridere di sé stessi.

     

     

    Paolo Venditti (Torino, 1975) si appassiona a varie forme d’arte fin dall’infanzia: il disegno, la pittura e soprattutto la poesia. Un primo amore che non di rado trova ospitalità nell’attività di musicista come: Pablo e i suoi Neurotrasmettitori. 

    I brividi hanno sempre ragione più che un esordio è una necessità di tornare alle origini, un mettersi a nudo, spogliando le vesti del cantautore per mostrare il poeta che c’è sotto.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Verlengia -  Edizione Nulla Die

    Paolo Verlengia – Nell’ora puntuale

    0

    Istantanee di gesti quotidiani, fotografati nell’attimo in cui riflettono la luce del senso, ma anche azioni e immagini che raccontano i momenti in cui il senso si smarrisce. I versi di Nell’Ora Puntuale registrano i moti contraddittori dell’interiorità alla stregua dei ritmi con cui si manifesta la natura, la potenza sapienziale delle stagioni. E poi il viaggio come rito di rinnovamento che spezza l’illusione di un tempo lineare e riconnette con il principio di circolarità. Il tempo non invecchia, ma rigenera costantemente. I giorni non radicano certezza, ma aprono alla scoperta, all’incontro elettivo, non forzato, non casuale: nell’ora puntuale.

     

    Paolo Verlengia, autore e curatore di eventi culturali, è critico teatrale per il web-magazine Teatrionline.com. Ha svolto attività di ricerca presso l’Università G. D’Annunzio (Chieti-Pescara). Tra le principali realizzazioni si ricordano il workshop itinerante Per dare corpo alle idee, la performance ciclica MIR – Manifesto d’intima Resistenza, i monologhi Fuori Tempo Massimo (da H. Böll) e Noi Tre (da N. Ginzburg).

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Paolo Vincenti -  Edizione Nulla Die

    Paolo Vincenti – Giaculerie

    0

    Il nucleo tematico intorno cui ruotano tutti gli scritti è la vita, eletta a interlocutrice di questa silloge, che è al tempo stesso monologo e dialogo: con essa il poeta ingaggia un corpo a corpo, quasi un duello all’ultimo sangue. Il titolo è un gioco di parole che unisce insieme i due termini “giocolerie” e “giaculatorie”. La divisione della raccolta in due tempi non è casuale, ché il tempo è da sempre tema preferito, leit motiv, filo di Arianna nel labirinto della scrittura creativa. Nella seconda parte, scandita dallo scirocco nefasto e disfacente, è narrata in prosa, fra le varie poesie, la giornata di un uomo, non meglio definito, che dalla veranda della sua casa al mare guarda scorrere l’estate, come uno spettatore abulico e afasico.

    Paolo Vincenti, ricercatore, scrittore e saggista, vive in provincia di Lecce. Suoi testi critici sono presenti in svariate riviste e sul web. Ha pubblicato, tra gli altri: L’una e due (Discordanze), La Fornace, 2015; L’osceno del villaggio, Argomenti, 2016; Italieni, Besa, 2017; Avanti (o)pop!, Argomenti 2018; L’una e tre (Discordanze), Argomenti, 2019; Piazza Italia, Agave, 2020; Al mercato dell’usato (Catalepton), Agave, 2020; Saturae, Agave, 2021.

    13,00 
    Aggiungi al carrello