• Copertina del libro  di  Valeria Pinti -  Edizione Nulla Die

    Valeria Pinti – Ada

    0

    Ada racconta di una bambina, poi ragazza, mamma e nonna: di una donna, insomma, che attraversa il secolo breve e lotta per rendersi davvero quello che è e vuole essere. Una persona libera. Libera di scegliere, di fare o di sbagliare, di studiare, di amare, di vivere.

    Pioniera del suo tempo, sognatrice e pragmatica, forte e caparbia, sino alla fine si difende da chi solo può toglierle libertà, sogni e ricordi.

    Ma Ada, “capa tosta”, ci regala la sua storia, abbattendo quei muri che la vorrebbero rinchiusa nel limbo dell’oblio; una storia — all’apparenza lontana dal nostro oggi — che si rivelerà così vicina, fresca, avvincente, moderna da scalzare quel pizzico di nostalgia che ci accompagna all’epilogo della sua vita.

    Valeria Pinti ha 35 anni, è romana e vive a Zurigo.

    I suoi studi sono stati scientifici, ha una laurea in fisica e un dottorato in scienze ambientali. Ha pubblicato numerosi saggi scientifici e Ada è il suo primo romanzo.

    10,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Valeria Pinti -  Edizione Nulla Die

    Valeria Pinti – Artemisia e la maledizione di Eucheria

    0

    «Gina per carità, la spaventi con i tuoi modi bruschi.»

     

    Ad Artemisia va quasi di traverso la tisana bollente da cui aveva appena bevuto il primo sorso, ma già sembrava fare l’effetto cantato dalla zia Gina.

     

    La zia Elisa si siede al tavolo e guarda la nipote dicendole in tono dolce e calmo: «Quello che mia sorella voleva dirti, magari in modo un po’ brusco, è che siamo streghe e quindi tu sei strega e ora che hai dodici anni diventerai una strega a tutti gli effetti e i tuoi poteri fioriranno giorno dopo giorno.»

     

     

     

    Valeria Pinti è romana e vive a Zurigo. Ha una laurea in fisica e un dottorato in scienze ambientali. Autrice di numerosi saggi scientifici, con Nulla die ha pubblicato i romanzi Ada e Il paradosso della sfinge (con Martina Moyola Espen).

    16,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Valerio Pappi -  Edizione Nulla Die

    Valerio Pappi – Aspettando gli altri

    0

    Ricordo benissimo quando iniziò tutta questa storia: due anni fa: 2010: agosto: 11 agosto: mercoledì.

     

    Per chi non ha una vita realizzata diventa più interessante cercare di vivere la vita degli altri.

    In una Bologna entropica, Alberto, uno dei tanti disillusi ragazzi di oggi, riesce a dare un senso alle sue giornate solo spiando le persone che gravitano attorno alla stazione dei treni. Giorno dopo giorno, esse diventeranno protagoniste, per lo più inconsapevoli, della sua nuova vita di disoccupato. Inizia a seguirne i movimenti, interpretarne le azioni, le pedina alla stregua di un detective privato, sino a non distinguere più la realtà dall’immaginazione.

     

    Valerio Pappi vive e lavora a Ferrara. Il romanzo d’esordio Dieci anni è stato selezionato al premio Bagutta, ha vinto il premio Giovane Holden e il premio D’Ambrosio. Ha pubblicato inoltre: Tecnica armonica per chitarra (2016), La scelta giusta (2018) finalista al premio città di Como e al premio Prunola, La vendetta del lago Pacifico (2019), Dieci anni (II edizione, 2019), Il testamento di Marco (II edizione, 2020).

    17,00 
    Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto
  • Copertina del libro  di  Valerio Pappi -  Edizione Nulla Die

    Valerio Pappi – Dieci anni

    0

    Luca ha appena festeggiato il decimo compleanno con il padre Roberto. Rincasando in auto, uno sconosciuto li affianca e spara. Ma non era Luca il bersaglio del killer, bensì il padre. Il bambino è ferito gravemente, finisce in coma. Al suo capezzale, davanti al figlio tenuto in vita da un polmone artificiale, Roberto inizia a raccontarsi: il doloroso resoconto della sua vita segnata dalla violenza subita da un prete quando aveva undici anni. 

    «Mentre partivamo a sirene spiegate ti ho guardato con intensità e ho pensato che se avessi potuto fermare il tempo, lo avrei fermato a quando avevo dieci anni. Non uno di più.» 

    Valerio Pappi vive e lavora a Ferrara. Alterna la sua passione per la musica jazz all’attività di scrittore. Ha pubblicato il romanzo Dieci anni (Giovane Holden Edizioni, 2012), vincitore del premio Giovane Holden, Il testamento di Marco (Edizioni Epsil, 2014), La scelta giusta (Nulla Die, 2018). Inoltre è autore di un trattato di armonia dal titolo Tecnica armonica per chitarra (Casa Musicale Eco, 2016). Questa è l’edizione riveduta e corretta del romanzo Dieci anni 

    www.valeriopappi.com

    11,00 
    Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto
  • Copertina del libro  di  Valerio Pappi -  Edizione Nulla Die

    Valerio Pappi – La scelta giusta

    0

    ​Di fronte alla ineluttabilità di una scelta che può modificare il corso della propria esistenza, l’uomo, qualunque uomo, esprime tutto il suo egoismo e la sua meschinità. Ogni decisione presa si porta inesorabilmente dietro il dubbio di non essere quella giusta. Questo è ciò che accade a sei giurati popolari in corte d’assise, chiamati a pronunciare il verdetto che muterà le sorti di Don Gaetano, prete accusato dell’omicidio di un imprenditore colluso con la mafia. Ogni personaggio dovrà fare i conti con la propria coscienza, ma soprattutto con il proprio passato, per arrivare a pronunciare quelle famose parole, tanto solenni quanto aleatorie: colpevole o innocente? 

    Valerio Pappi vive e lavora a Ferrara. Alterna la sua passione per la musica jazz all’attività di scrittore. Ha pubblicato il romanzo Dieci anni (Giovane Holden Edizioni, 2012), vincitore del premio Giovane Holden e Il testamento di Marco (Edizioni Epsil, 2014). Inoltre è autore di un trattato di armonia dal titolo Tecnica armonica per chitarra (Casa Musicale Eco, 2016). 

    www.valeriopappi.com

    19,00 
    Scegli Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto
  • Copertina del libro  di  Victor Hugo -  Edizione Nulla Die

    Victor Hugo – I cavalieri erranti. Eviradnus, il piccolo re di Galizia

    0

    uesta pubblicazione colma un vuoto: permette di riscoprire un Victor Hugo inedito in Italia in veste di poeta. I Cavalieri erranti si compone di due testi in versi, Il piccolo re di Galizia ed Eviradnus, dove si narrano le gesta di Roland e dello stesso eroe che dà il titolo al poema. I protagonisti sono quelli che posseggono in loro la virtù del Bene, quella che permette di sconfiggere i mali che governano il mondo, grazie alla vicinanza a Dio del quale gli eroi si fanno mediatori. Si tratta di un’opera intensa e visionaria nella quale Hugo, che conosciamo essenzialmente come romanziere, ci mostra tutta la sua abilità poetica.

     

    Victor Hugo nasce a Besançon il 26 febbraio 1802 e muore a Parigi il 22 maggio 1885. Scrittore, poeta, drammaturgo e anche politico, è considerato il padre del Romanticismo francese. Conosciuto in particolare per il suo romanzo I miserabili, ha scritto anche numerose sillogi poetiche, come Le voci interioriLe orientali e La leggenda dei secoli.

    11,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Victor Hugo -  Edizione Nulla Die

    Victor Hugo – Les chevaliers errants

    0

    Con questa pubblicazione si vuole riscoprire un Victor Hugo inedito, che inaspettatamente si cimenta nella produzione di un poema cavalleresco, dal titolo I Cavalieri erranti, ciclo composto dai due testi in versi Il piccolo re di Galizia ed Eviradnus, dove ci vengono narrate le gesta di Roland e dello stesso eroe che dà il titolo al poema. I protagonisti sono quelli che posseggono in loro la virtù del Bene, che gli permette di sconfiggere i mali che governano il mondo, questo grazie alla vicinanza a Dio, del quale gli eroi si fanno mediatori. Si tratta di un’opera intensa e visionaria, dove Hugo, che conosciamo essenzialmente come romanziere, ci mostra tutta la sua abilità poetica.

     

    Victor Hugo nasce a Besançon il 26 febbraio 1802 e muore a Parigi il 22 maggio 1885. Scrittore, poeta, drammaturgo e anche politico, è considerato il padre del Romanticismo francese. Conosciuto in particolare per il suo romanzo I miserabili, ha scritto anche numerose sillogi poetiche, come Le voci interioriLe orientali e La leggenda dei secoli.

    16,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Vincenzo Borruso -  Edizione Nulla Die

    Vincenzo Borruso – L’aborto illegale, lo abbiamo sconfitto?

    0

    Il saggio presenta un bilancio dei risultati nella tormentata applicazione della legge 194/78 tra difficoltà vecchie e nuove scoperte scientifiche. 

    Conquiste che non sembra riescano a sconfiggere del tutto i retaggi di un’antica concezione della donna come fattrice sottomessa al potere maschile, nel riconoscimento del suo diritto a essere, o non essere, madre: diritto che ha esercitato dall’antichità, anche a rischio della vita. 

    Vincenzo Borruso, medico, già dirigente dell’Assessorato per la Salute della Regione Siciliana, annovera, fra le sue pubblicazioni:

    Pratiche abortive e controllo della nascita in Sicilia, Libri Siciliani, 1966

    Abortire in Italia, ILA Palma, 1982

    Il consultorio nella realtà siciliana, ILA Palma, 1984

    La malattia fra inganni e illusioni, Sellerio, 2001

    Alle radici della 194/78, ILA Palma 2006

    La donna sorvegliata e punita, ILA Palma, 2011

    Fecondazione assistita, Navarra, 2015

    I paradossi del “crescete e moltiplicatevi”, Il MIO LIBRO, 2016.

    9,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Vincenzo Borruso -  Edizione Nulla Die

    Vincenzo Borruso – Medicina, salute e volontariato

    0

    Salute, medicina, volontariato e impegno civile sono i temi che il libro inquadra e percorre: dall’esperienza con Danilo Dolci in Sicilia alla militanza politico-professionale per l’educazione sanitaria e demografica.

    Vincenzo Borruso è medico, pubblicista, già dirigente medico nell’amministrazione dell’Assessorato alla Salute della Regione siciliana, operatore volontario nel campo dell’educazione demografica e dell’assistenza agli anziani.

    Fra le sue pubblicazioni:

    Pratiche abortive e controllo delle nascite in Sicilia, Libri Siciliani, 1966;

    Abortire in Italia, ila Palma, 1982;

    Il consultorio nella realtà siciliana, ILA Palma, 1984;

    La formazione difficile, ILA Palma, 1985;

    Vite difficili, ILA Palma, 1994;

    La magare “muradas”, ILA Palma, 1995;          

    La malattia fra inganni e illusioni, Sellerio, 2001;

    Il sesso disabile, ILA Palma, 2002;

    Alle radici della 194/78, ILA Palma, 2006;

    Alimentazione e tradizioni popolari in Sicilia, ILA Palma, 2006;

    La donna sorvegliata e punita, ILA Palma, 2011;

    La dieta mediterranea, Navarra, 2013;         

    Fecondazione assistita, Navarra, 2015.

    16,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Vincenzo Fiore -  Edizione Nulla Die

    Vincenzo Fiore – Emil Cioran

    0

    «Sovversivo è solo quello spirito che mette in dubbio l’obbligo di esistere; tutti gli altri, anarchico in testa, scendono a patti con l’autorità costituita» (Il funesto demiurgo).

    Nato nel 1911 in un villaggio sperduto fra i Carpazi, Emil Cioran già dal suo esordio letterario con Al culmine della disperazione dichiara di aver chiuso i conti con la «filosofia ufficiale». Il pensatore romeno non elaborerà mai una nuova dottrina o una visione del mondo, e rivendicherà per tutta la vita la sua «inutilizzabilità». Una strage delle illusioni e uno smascheramento senza pari nella storia delle idee, volti all’eliminazione del profeta che si nasconde in ogni uomo. Pertanto, la filosofia di Cioran non sarà altro che un esercizio di de-fascinazione e la scrittura si rivelerà una terapia volta a sopportare l’esistenza, nel vano tentativo di riscattare la dolcezza anteriore alla nascita. Il testo ripercorre e analizza lo stretto rapporto fra biografia e pensiero in Cioran, soffermandosi sui temi teoretici del me phynai, di Dio e del suicidio. In appendice: una lettera inedita del filosofo, un articolo della giornalista Carol Prunhuber, e alcuni ritratti fotografici di Vasco Szinetar. 

    Vincenzo Fiore (Solofra, 1993) si è laureato e specializzato in Filosofia presso l’Università degli studi di Salerno, è membro del Progetto di ricerca internazionale dedicato a Emil Cioran. Si è occupato delle interpretazioni totalitarie di Platone pubblicando il saggio Platone totalitario (Historica, 2017). Scrive per le pagine culturali de Il Quotidiano del Sud e de Il Corriere dell’Irpinia e collabora con diverse riviste. Con Nulla Die ha già pubblicato il romanzo Nessun titolo (2016) ed è in corso di ripubblicazione il suo esordio letterario Io non mi vendo.

    17,00 
    Aggiungi al carrello
  • Copertina del libro  di  Vincenzo Fiore -  Edizione Nulla Die

    Vincenzo Fiore – Nessun titolo

    0

    «Se Dio mi avesse mostrato il futuro venti anni fa, lo avrei deriso e lo avrei sbeffeggiato come si fa con un bambino bugiardo». 

    Non si riconosce più il dr De Tommasi, si vede gettato in una vita che non gli appartiene. Smarritosi dinanzi all’irrimediabilità del divenire, costantemente rivolto con lo sguardo verso un passato ormai inafferrabile, sente il senso di colpa che gli si stringe come un cappio intorno al collo. Emanuele, uno sconosciuto, irrompe apparentemente per caso nella vita di De Tommasi stravolgendo il corso degli eventi. Chi è davvero Emanuele? Che cosa tormenta De Tommasi? L’incertezza è una voragine sulla quale si muovono i personaggi di questo romanzo, ambientato nella nostra instabile contemporaneità, epoca del tramonto dell’uomo.

    Vincenzo Fiore si è laureato in Filosofia presso l’Università di Salerno, dove prosegue i suoi studi. Ha esordito a vent’anni con il romanzo Io non mi vendo (2013). Ha pubblicato nel 2014 il racconto Esilio metafisico prima sul quotidiano Il Mattino e successivamente nella raccolta Cairano. Relazioni felicitanti. 

    Leggi tutto
  • Copertina del libro  di  Vincenzo Fiore -  Edizione Nulla Die

    Vincenzo Fiore – Voci dal XXI secolo. Scienziati, filosofi e poeti rispondono a domande sul nostro tempo

    0

    L’intervista è il metodo più antico d’indagine, un metodo che comunica per concetti. Quale valore si può attribuire nel tempo dell’immagine all’intervista? Sicuramente quello di fermare l’immagine, renderla chiara e comprensibile. È proprio questo il lavoro che Vincenzo Fiore fa attraverso le sue interviste alle eminenti voci del nostro tempo. In una società dove tutto è in movimento, Fiore come un attento artista del puntinismo, accostando punti di vista diversi, costruisce una chiara e nitida figura del nostro tempo.

    Vincenzo Fiore scrive per le pagine culturali del The Post Internazionale e del Quotidiano del Sud e collabora con diverse riviste.

    Fra i maggiori esperti di Emil Cioran, Fiore ha scritto la prima biografia integrale in lingua italiana dedicata al pensatore romeno Emil Cioran. La filosofia come de-fascinazione e la scrittura come terapia (Nulla Die, 2018). Su Cioran ha scritto anche numerosi saggi, articoli e ha tradotto diverse lettere e interviste molte delle quali pubblicate in Ultimatum all’esistenza (La Scuola di Pitagora, 2020). Per Nulla Die ha pubblicato anche il romanzo Nessun titolo (2016).

    14,00 
    Aggiungi al carrello