Availability: Disponibile

Giuseppe Sedia – Poesie del verbo verde

ISBN: 9788869155611

13,00 

Poesie Nulla Die, iCanti.

54 pagine.

ISBN: 9788869155611

Categoria: ISBN: 9788869155611

Descrizione

Silloge composta da poesie scritte nel periodo 2012-2023. Il verde come colore, suggestione, immagine che rimanda allo sfruttamento della natura e al colonialismo. Fauna e flora – esseri umani inclusi – vanno (ri)evocati a colpi di versi, così come il mondo minerale. Un incendio doloso o l’eruzione di un vulcano possono ridurre il verde in grigio in un nonnulla. Sono versi senza rime che elogiano chi è capace di esplorare senza sfruttare la natura e il prossimo. In questo blocco poetico verde-grigio, sono visibili le screziature di una poesia più urbana legata a una quotidianità vissuta nel cuore dell’Europa centrale, lontano da casa e con – sullo sfondo – gli echi non più così lontani della guerra.

Giuseppe Sedia è un giornalista italiano residente a Cracovia. Ha studiato Lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli L'”Orientale”. Da dieci anni scrive di attualità, politica e cultura sulla Polonia per il Manifesto. Nel 2021 ha ottenuto il Premio Adam Mickiewicz per il componimento Planty. È anche membro della FIPRESCI, la Federazione Internazionale dei Critici Cinematografici.

Informazioni aggiuntive

Autore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Giuseppe Sedia – Poesie del verbo verde”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *